Home » Alimentazione » La dieta del miele

La dieta del miele

22 febbraio 2015 - 13:52 CET di: Categoria: Alimentazione A+ / A-

La dieta del miele, The Honey Diet

La dieta del miele, The Honey Diet, e’ il titolo dell’omonimo libro di Mike McInness, che ha teorizzato sull’efficacia del miele in una cura dimagrante che e’ stata molto pubblicizzata in Rete e sui social networks.
Purtroppo, come spesso accade con i passaparola, la dieta del miele originale e’ stata riveduta, corretta, modificata, semplificata e, aggiungo, falsata, per renderla piu’ “appetibile” al grande pubblico.

Appena ne ho sentito parlare, questa dieta prometteva di perdere 1Kg alla settimana, mentre adesso ne farebbe perdere almeno 3 alla settimana.

In un primo momento, bastava assumere 1 cucchiaino di miele ogni sera, prima di andare a dormire (per perdere 1Kg), ma poi qualcuno ha voluto esagerare ed adesso gira voce che, con 2 cucchiaini ogni sera, si perderebbero 3Kg alla settimana (non 3Kg in una settimana, ma alla settimana… boh?).

Dieta del miele & Grana padano con miele 2

Dieta del miele & Grana padano con miele

Ritengo che la semplice sostituzione dello zucchero con del miele possa gia’ apportare benefici sistemici all’organismo umano e la sua integrazione in una dieta bilanciata sara’ di sicuro giovamento alla propria salute.

Miele per sostituire lo zucchero

Il miele e’ preferibile come dolcificante al posto degli zuccheri complessi (zucchero bianco, saccarosio, zucchero di canna grezzo o raffinato).
Alcuni tipi di mieli monoflorali sono piu’ adatti di altri per sostituire il dolcificante abituale.

Il miele, sopratutto se miele grezzo italiano, e’ aromatico di suo ed aggiunge il suo retrogusto alla bevanda da dolcificare.
Per evitare che il miele cambi il gusto della bevanda conviene, utilizzare mieli con un sapore meno marcato.

Miele nei dolci e nelle torte al posto dello zucchero

Il miele contiene mediamente il 20% di liquidi, quindi la sostituzione, ad esempio, di 100g di zucchero in una ricetta, prevede che vengano utilizzati 100g. di miele e tolti 20g di liquidi dagli altri ingredienti.

Miele nei gelati

Il miele contiene mediamente il 20% di liquidi e l’80% di zuccheri.

A seconda del tipo di miele utilizzato, conviene conoscere l’esatta quantita’ di acqua in esso presente (si usa il rifrattometro da miele, con scala fino a 95% zucchero) e tenerne conto per il bilanciamento della ricetta.

La quantita’ in percentuale di fruttosio, rispetto al glucosio, nel miele utilizzato dipende anch’essa dal tipo di miele.
I mieli che cristallizzano poco o dopo lungo tempo hanno una maggiore quantita’ di fruttosio e quindi un maggior potere anticongelante PAC di cui tenere conto.

Non scaldare il miele ad oltre 35 gradi per non privarlo delle vitamine presenti.

Il miele agisce da stabilizzante delle emulsioni.

La dieta del miele quotidiano

Non serve molto sacrificio e sara’ di sicuro beneficio (fa anche rima) sostituire lo zucchero che si utilizza abitualmente con del miele.

Il miele e’ piu’ veloce da trasformare in energia per l’organismo umano rispetto al comune saccarosio e comporta meno lavoro da parte dell’organismo.

Perche’ dunque non seguire questa facile dieta del miele e provare se funziona?

Dieta del miele & Grana Padano

Dieta del miele & Grana Padano

La dieta del miele Reviewed by on . La dieta del miele, The Honey Diet La dieta del miele, The Honey Diet, e' il titolo dell'omonimo libro di Mike McInness, che ha teorizzato sull'efficacia del mi La dieta del miele, The Honey Diet La dieta del miele, The Honey Diet, e' il titolo dell'omonimo libro di Mike McInness, che ha teorizzato sull'efficacia del mi Rating: 0
Api-orsomiele